Avv. Valeria Giacometti

Patrocinante in Corte di Cassazione e giurisdizioni superiori

Prima di tutto sono un avvocato. Ce l'ho nel DNA e la toga è la mia vita. Per quanto il mio matrimonio con l'avvocatura sia una di quelle unioni tempestose dove ci si ama e ci si odia, essere avvocato è una parte imprescindibile di me.

Sono nata a Luino (VA) il 12/02/1977. Terminati gli studi classici, nel 2001 ho conseguito la laurea in Giurisprudenza con una tesi in procedura penale comparata. Iscritta all'ordine degli Avvocati di Ivrea dal 2008, sono titolare del mio studio legale dall'anno successivo. Iscritta all'elenco dei difensori abilitati a svolgere le difese d'ufficio in materia penale, nonché inserita nell'elenco degli Avvocati ammessi al patrocinio a spese dello Stato in materia civile e penale. Mi occupo di donne vittime di violenza, avendo conseguito nel Settembre 2018 la relativa specializzazione. Cultrice di materie criminologiche, iscritta alla Camera di Commercio di Verona come perito esperto di tecniche di prevenzione del crimine, sono mediatore civile presso l'organismo di mediazione forense presso l'Ordine degli Avvocati di Ivrea. Dall'Ottobre 2019 sono membro della Società Italiana di Criminologia e abilitata al patrocinio davanti alla Suprema Corte di Cassazione dal Gennaio 2020.

L'esperienza maturata in questi anni di professione è messa sempre al servizio del Cliente con cui cerco di costruire un rapporto di stima e fiducia reciproca, lavorando insieme, rendendolo partecipe delle decisioni prese e della linea difensiva scelta.

Credo fermamente nelle norme del codice deontologico che regola la mia vita professionale e le applico con rigore anche al rapporto con gli assistiti, al fine di fornire un servizio trasparente.